Olismo come visione di vita

Aggiornamento: 22 mag 2020

Quando nasce il pensiero olistico?


La parola olos significa "tutto " "intero" e definisce la visione dell'Uomo come unità non separata considerandolo nella sua integrità di corpo, mente e spirito.

Per quanto la visione olistica si riaffacci nella nostra epoca come nuova filosofia, in realtà affonda le sue radici nella più antiche tradizioni d'oriente e d'occidente.


Ippocrate, medico nato e vissuto in Grecia nel 426 circa a.C. tramanda un sapere antico

che vede il corpo umano animato da una forza vitale denominata "forza guaritrice naturale" tendente a riequilibrare le disarmonie insite in ogni essere umano.

Secondo il pensiero di Ippocrate, alla base sella buona salute c'è la perfetta armonia degli umori (sangue, bile gialla, bile nera e flegma) dove l'equilibrio è mantenuto allorché un umore non prenda il sopravvento su un'altro, a seconda delle proprie tendenze naturali.


La medicina Ayurvedica si sviluppa sul pensiero delle sacre scritture induiste secondo il principio per il quale l'Uomo e l'Universo, essendo essi parte della stessa sostanza, sono composti dal Prana, l'energia vitale che si manifesta attraverso i cinque elementi: acqua, terra, aria, fuoco e etere, che prendono forma mescolati nell'uomo sotto forma di dosha: Kapha è la mescolanza di terra e acqua, Pitta di fuoco e acqua e Vata di aria ed etere, se questi elementi sono in equilibrio allora si può godere ndi una buona salute, sia fisica che mentale,se qualcuno risulta in eccesso o carente allora si lavorerà per armonizzarli e correggere lo squilibrio attraverso le varie tecniche della medicina Ayurvedica che prevede una alimentazione corretta per le varie costituzioni, massaggi e tecniche di purificazione.


Anche in Cina la medicina tradizionale ci ha tramandato un antico sapere molto prezioso.. essa si basa sui principi della filosofia Taoismo, la strada che guida

l' essere umano a vivere secondo le leggi universali, la ricerca dell'equilibrio degli opposti e del naturale fluire dell'energia vitale, o soffio, chiamato Qi,, riportando armonia tra gli elementi legno, fuoco, terra, metallo e acqua


In così poco spazio è difficile descrivere tradizioni e filosofie così importanti e dense di significato, ho comunque voluto far capire come tutte si basano su principi comuni e sulla stessa essenza, la visione dell'Uomo come unità d'insieme di mente, spirito e corpo e la ricerca dell'equilibrio degli elementi naturali di cui siamo fatti, che sono gli stessi elementi che compongono il mondo in cui viviamo....essere in armonia con noi stessi significa essere in armonia con la natura e Madre Terra , dalla conquista di quella parte divina che è dentro ogni essere umano..


Al giorno d'oggi ci siamo allontanati dalla vera visione della vita, la nostra società e l'uomo moderno hanno dimentico quello che le tradizioni insegnavano, cadendo in una visione materialistica e dualista della vita dualista, analitica, separando la mente dal corpo dimenticando la sacralità della nostra natura e della relazione con il Divino.

"Mens sana in corpore sano" diceva una locuzione latina, mente sana in corpo sano, un concetto semplice ma denso di significato.


Tutto quello che avviene nel corpo nasce prima a livello sottile, la qualità dei nostri pensieri prende una diversa forma nel nostro corpo, così come la qualità del cibo che mangiamo influisce sul nostro corpo sottile, siamo un Olos, un unico organismo vivente in perfetta correlazione e sinergia.


Avere una visione olistica significa pensare senza divisione, vedere le cose che ci circondano nella loro pienezza per iniziare a pensare e a pensarci come Unità e riprendere contatto con la nostra vera essenza.


Tutto è energia, il cibo come nutrimento, la qualità dei nostri pensieri, le emozioni hanno una loro vibrazione, possiamo iniziare a prenderci cura del mondo partendo da noi, perché nella visione olistica tutto è unita', noi siamo unità e unità è il mondo che ci circonda....


Amare se stessi è il vero grande atto rivoluzionario, cambiare il proprio mondo può davvero cambiare il mondo..



Voglio concludere quella che è la mia visione olistica della vita con questa frase di

Edward Bach

(Guarire se stessi)



"Un'ultima grande verità consiste nel riconoscere l'Unità di tutte le cose,

il Creatore di ogni cosa è Amore e tutto ciò di cui siamo consapevoli è, nel suo infinito numero di forme, sempre una manifestazione di quell'Amore, sia che si tratti di un pianeta

o di un ciottolo, di una stella o di una goccia di rugiada, dell' uomo

e della più umile forma di vita"




24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti