I benefici del massaggio Ayurvedico

Aggiornamento: 22 mag 2020

06/05/2020


Tra le varie tecniche di massaggio, l' Ayurvedico è tra quelli che ho scelto di approfondire nella mia formazione olistica , questo tipo di trattamento ha infatti la virtù di lavorare in profondità sulle diverse caratteristiche di natura costituzionale di ognuno, chiamata costituzione doshica.


Esistono infatti differenti tecniche di massaggio e oli medicati specifici a base di erbe

che lavorano sulle tre costituzioni chiamate Vata , Pitta e Kapha, composti entrambi dalla combinazione di due elementi naturali di Terra, Acqua, Fuoco e Aria.


Il mantenimento del benessere di mente, corpo e spirito, deriva dalla ricerca dell'equilibrio di questi elementi, ognuno di noi nasce con una predisposizione naturale e genetica, ogni Dosha ha infatti caratteristiche particolari che possono essere punti di forza ma anche di disequilibrio se queste caratteristiche vanno in eccesso, per fare un esempio:

Se in una persona predomina l'elemento Fuoco sarà coraggiosa, passionale, attiva e competitiva, ma se questa energia divampa allora vivrà le caratteristiche di una combustione, quindi il coraggio diventa imprudenza, la passione ceca istintività, la natura attiva può diventare frenesia e la giusta competitività si trasforma in gelosia o rabbia.


Così per l'Acqua la calma può diventare pigrizia, la sensibilità emotività, la pazienza procrastinazione, per l'Aria la creatività e l'immaginazione si trasformano in mancanza di realismo , la capacità di muoversi in fretta può sfociare in nervosismo e per la Terra la solidità può diventare staticità e così via....


Vi parlo delle caratteristiche dei Dosha e di come si possono riequilibrare attraverso il massaggio.

Vata é composto dall'insieme di Aria ed Etere , è leggero, secco, mobile e freddo.

E' responsabile di ogni movimento all'interno dell'organismo, proprio come il vento che si muove nello spazio.

Vata controlla quindi il flusso del respiro, la circolazione sanguigna, l'espressione della parola e i movimenti dell'impulso del sistema nervoso.

Fisicamente i Vata sono persone esili e leggere con difficoltà a prendere peso, sono

molto creative e fantasiose anche se tendono ad avere un umore molto instabile e variabile, questa irregolarità si riflette anche nel loro rapporto con il cibo e con il sonno, mangiano poco e fuori orario e dormono male senza mai rilassarsi completamente.

I Vata Sono persone molto attive, ispirate e dinamiche, ma se l'energia eccede possono soffrire di ansia e preoccupazioni sentendo la necessità di fermarsi e staccare la spina..


Se ti riconosci in Vata o stai attraversando un periodo in cui questo elemento è in disequilibrio, il massaggio dovrà essere molto rilassante e portare al radicamento introducendo l'elemento Terra per portare più stabilità e concretezza, si esegue quindi un massaggio che possa portare le energie verso il basso con movimenti lenti, profondi e

molto regolari, aiutandosi con un olio caldo e nutriente arricchito con oli essenziali caldi, fruttati e calmanti come ad esempio chiodi di garofano, geranio, sandalo, cannella,lavanda, bergamotto e arancio dolce.


Pitta invece è il Dosha composto dall'Acqua e dal Fuoco.

E' caldo, acuto, penetrante, pungente e irritabile, le persone Pitta sono molto abili nell'organizzazione, precise e determinate, tendono però ad accumulare le emozioni senza mai scaricarsi,

la loro natura calda e suscettibile li porta spesso a trattenere emozioni come la rabbia che se non trasformata si trasforma in irritazione e infiammazione.

I Pitta sono efficienti nella vita e nel lavoro, ma questo comporta spesso un eccesso di pensieri che affollano la mente che si sovraccarica, il massaggio parte quindi dal principio di bilanciare il divampare del fuoco mitigandolo con l'acqua, rinfrescante e calmante in grado di riportare lucidità e chiarezza con una particolare attenzione alla testa e un tocco morbido e avvolgente.

L'olio che preferisco usare ha caratteristiche calmanti e rinfrescanti, usato tiepido e arricchito con oli essenziali rilassanti, freschi e dolci come menta, finocchio, lavanda, neroli e rosa.


.Kapha è il terzo elemento costituzionale formato dall' insieme di Terra e Acqua, ed è freddo, stabile, pesante, dolce lento e untuoso.

La loro energia tende verso il basso, di conseguenza già si può capire che si tratti di una persona forte, con ossa pesanti e robuste come la terra, con una grande tenacia e resistenza ma anche pigre e sedentarie, i Kapha amano le comodità e poco gli spostamenti, tendono ad ingrassare o ad accumulare molti liquidi, pensando all'acqua trattenuta dalla terra..

Terra e acqua sono elementi freddi, quindi se ti riconosci in Kapha è facile che non ami le temperature basse e ricerchi calore e tepore, il massaggio viene quindi praticato con un olio caldo ed erbe riattivanti per muovere l' energia verso l'alto accrescendo il Vata, le manovre il massaggio saranno molto energiche per riattivare il metabolismo e la circolazione linfatica, in questo caso servendosi dell'elemento fuoco che riattiva il Pitta, l'olio sarà quindi caldo e leggero con oli essenziali speziati, caldi e stimolanti come rosmarino, ginepro, chiodi di garofano, curcuma, zenzero, basilico, betulla e alloro.


Partendo dalla comprensione della propria natura il massaggio può essere un ottimo modo per mantenere il proprio stato di benessere e raggiungere l'equilibrio di mente, corpo e spirito...prendersi cura di se è un vero atto trasformativo, per vivere una vita serena e in completa armonia.


39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti